Vai al contenuto

Sognando le Gili

È arrivata l’ultima giornata a Bali: domani partiremo per le isole Gili, per dedicarci alla parte della vacanza totalmente votata al relax e allo snorkeling.

Anche oggi la giornata è iniziata con la visita ad un tempio, ma diversamente dal programma, ci siamo recati a sole già sorto perdendo la terza alba consecutiva. Lo spettacolo però non manca di suggestione, dato il suo posizionamento sul lago.
Appena arrivati davanti al tempio di Ulun Danu Bratan ammiriamo una cerimonia, o meglio una sua rappresentazione, dato il suo acquisto da un gruppo di turisti giapponesi poco propensi alla condivisione… Ma ovviamente ne approfittiamo per fare delle splendide foto pure noi!

Finito il giro siamo rientrati in hotel per la colazione e per fare per l’ennesima volta le valigie: stasera ci sposteremo in un hotel in prossimità dell’aeroporto di Denpasar, così che il gruppo sia comodo per la partenza di domani all’alba. Io e i miei compagni romani, anche per questa volta, viaggeremo separatamente dagli altri e domani mattina punteremo verso nord dove ci imbarcheremo con il traghetto.

Il resto della giornata ci ha visti impegnati in un veloce tour del giardino botanico, prima di puntare verso le risaie nel pomeriggio. Purtroppo il nostro programma non ha dato il giusto peso al giardino botanico che, secondo me, avrebbe meritato maggiore attenzione. Ho trovato il parco veramente molto curato (cosa da non sottovalutare in Indonesia) e ricco di tantissima vegetazione.

Peccato inoltre non essere riusciti a divertirci nel percorso avventura interno al parco, ma non era però possibile fare altrimenti data l’ultima (immancabile) meta: le risaie. Durante tutto il tragitto verso le risaie, tra una preghiera e l’altra data la guida instabile del nostro autista, mi sono interrogata su cosa mai ci potesse essere di interessante in una piantagione di riso. Appena arrivata ho compreso. La prima cosa che colpisce l’occhio è l’estensione degli appezzamenti: la vista sembra non bastare mai per coprire le sconfinate colline su cui sono posizionati con incredibile ordine e armonia i vari terrazzamenti, dove operosi coltivatori lavorano instancabimente chini, e il cielo si riflette rendendo il tutto un po’ surreale.


Dopo un veloce pranzo, ovviamente a base di riso, ci siamo dedicati alla visita delle risaie. L’attività è abbastanza semplice e rilassante: si sceglie un percorso in base al tempo a disposizione e si cammina ammirando il panorama e i coltivatori all’opera. Noi abbiamo optato per un percorso non troppo lungo in cui ci rilassiamo ammirando il percorso circostante e scattiamo qualche foto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: